Cloud computing è un termine spesso frainteso, ma che garantisce alle aziende principalmente una cosa: la flessibilità.

Soprattutto in un’industria come quella tessile, sportiva e calzaturiera, che lavora ancora molto con gli eventi fieristici, è necessario che un sistema informatico funzioni sempre in modo affidabile. In passato, a tal fine sono stati acquistati o noleggiati da un fornitore IT con contratti a tempo determinato hardware dedicati molto costosi.

Questi sistemi funzionano spesso 24 ore su 24, 7 giorni su 7 a piena potenza, anche se questa potenza è realmente necessaria solo in certi momenti di picco. Questo non causa solo costi inutili, ma influisce anche sull’impatto ambientale.

Le soluzioni cloud offrono l’opportunità di aumentare e diminuire dinamicamente le prestazioni del server, a seconda della situazione attuale. I fornitori di servizi cloud, a loro volta, distribuiscono la loro infrastruttura di server tra diversi clienti e possono ampliarla o ridurla con la corrispettiva riserva, in base alle necessità.

Un maggiore grado di automazione, ad esempio attraverso l’uso di tecnologie come Terraform, consente di configurare e copiare sistemi IT ancora più complessi ogni volta che è necessario in pochi minuti (ad esempio per sistemi di prova o altri progetti). Con le procedure di sviluppo del software, come le revisioni del codice e i test automatici, un sistema IT diventa improvvisamente solo un pezzo di software e viene sottoposto a procedure simili di garanzia della qualità. Può reagire più rapidamente a eventi imprevisti che richiedono maggiori prestazioni da parte del sistema IT.

I sistemi IT tradizionali con hardware dedicato, invece, richiedono nella maggior parte dei casi molte azioni manuali, con il rischio di errore umano. Oggi l’IT è spesso esternalizzato o manca il personale con il know-how adatto per gestire correttamente i sistemi.

I grandi fornitori di cloud computing offrono quindi ancora diversi servizi gestiti, come database pronti all’uso, dispositivi di archiviazione di massa pronti all’uso per la distribuzione dei media e soluzioni collaudate per la distribuzione del carico. Nei sistemi IT classici, questi componenti devono spesso essere installati e manutenuti manualmente, con conseguenti maggiori rischi in termini di sicurezza e disponibilità.

La flessibilità nel cloud viene acquistata a prezzi leggermente superiori se paragonata alle prestazioni con i sistemi IT fornite 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Tuttavia, con l’uso di server dinamicamente scalabili
e istanze riservate con tempi di esecuzione più lunghi, ü possibile tenere i prezzi sotto controllo. Il cloud è l’elemento centrale di un mondo in rapido movimento sulla via della digitalizzazione.
Autore: C. Zeller, Head of Development Department MobiMedia AG

Che cosa ne pensa del cloud computing? Sta già utilizzando soluzioni cloud? Ci scriva le sue esperienze e opinioni!

Scoprite i nuovi sviluppi di MobiMedia!

Protezione dei dati

84347 Pfarrkirchen Rottpark 24 +49 8561 96160 info@ mobimedia.de